PIACERE VIVIANA, L'UVA DA TAVOLA ITALIANA

UN MARCHIO UNICO PER PROMUOVERE L'UVA DA TAVOLA DI QUALITÀ MADE IN ITALY



Senza semi, con semi, bianca, rossa o nera; le tante varietà di uva da tavola italiana, frutto del lavoro dei migliori produttori, coltivate con sapienza e cura nelle regioni più vocate d’Italia, si riconoscono oggi in Viviana.

Viviana: solo grappoli di prima scelta

  • Elevati standard qualitativi
  • Ottime proprietà organolettiche
  • Filiera controllata e tracciabile
  • Freschezza e stagionalità
  • Uva da tavola italiana al 100%

Viviana è infatti il marchio che raccoglie le principali Organizzazioni di Produttori di uva da tavola, per valorizzare l’offerta di un frutto sano, gustoso e tutto italiano, cresciuto nel clima mediterraneo di Puglia, Sicilia e Basilicata. 

Qui, i grappoli maturano fino a raggiungere la dolcezza ideale e il colore brillante e sono disponibili, grazie alle diverse varietà, da luglio a dicembre.

Il marchio Viviana afferma quindi a viva voce la qualità dell’uva da tavola italiana, promuovendo in maniera organica e multi-canale un prodotto prezioso per il comparto ortofrutticolo del Paese, per portare nei punti vendita della GDO e ai consumatori una scelta d’eccellenza, con efficienza, puntualità e ampia stagionalità.

Il progetto vede la compartecipazione finanziaria della Comunità Europea.

 

Scopri le Organizzazioni di Produttori di uva da tavola partecipanti, pronte a riconoscersi e farsi conoscere dal mercato tramite il marchio comune Viviana.

A.BIO.MED. è una giovane realtà siciliana della provincia di Ragusa. Le aziende associate sono localizzate nelle province di Ragusa, Catania, Agrigento e Caltanissetta, in un territorio tra i più interessanti per la coltivazione dell'uva da tavola.
L'OP aggrega 215 aziende agricole e 66 soci produttori di ortaggi e frutta biologica e a lotta integrata.
Su una superficie totale coltivata di 1500 ettari, quasi 400 sono dedicati all'uva da tavola, che produce un volume d'affari di più di 8 milioni di euro.




Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia, Victoria
  • Uva rossa con semi: Red Globe
Indirizzo: C.da Ilice-Serramontone S.P - 25 km. 8,5 – 97100 Ragusa (RG)
Contatti: info@abiomed.it

L'Organizzazione Agricola Hortoitalia Soc. Coop. nasce nel 2003 dal raggruppamento di produttori che vendevano i loro prodotti presso il mercato ortofrutticolo di Bologna. Oggi, i 27 soggetti associati provengono da Sicilia, Calabria, Campania, Lazio, Emilia Romagna, Puglia e Veneto e producono circa 200.000 quintali di frutta e ortaggi. Il volume d'affari complessivo dell'organizzazione supera i 17 milioni di euro per un'estensione di terreni coltivati di 400 ettari. All'uva da tavola sono dedicati 70 ettari di terreno situati nella zona di Rutigliano (BA) e Mazzarrone (CT), per un volume d'affari di 1,5 milioni di euro. Tutta l'uva prodotta deriva da coltivazione biologica ed è certificata GLOBAL GAP.

Hortoitalia controlla l’intera filiera di produzione dell’uva dal campo al cliente finale. L’obiettivo è raggiungere il consumatore con un prodotto qualitativamente inalterato, sia nelle proprietà nutritive, sia nel sapore dei frutti, sempre come appena raccolti.
Hortoitalia infatti spedisce ai clienti finali i prodotti coltivati dai soci, direttamente dai luoghi di produzione, per garantire una maggiore freschezza ed una catena distributiva più corta.

Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:
- Uva bianca con semi: Italia, Victoria
- Uva nera senza semi: Black Magic
- Uva rossa senza semi: Crimson

La produzione delle uve di Hortoitalia è equamente venduta sul mercato estero e su quello italiano. La rete di distribuzione principale è costituita dai mercati generali e dai grossisti.

Indirizzo: c/o CAAB in Via Paolo Canali 1, BOLOGNA
Contatti: op@hortoitalia.it

Nata nel 2011 dall'intuizione di cinque soci, tutti discendenti di produttori di uve da tavola da due o tre generazioni, Agritalia ha sede nelle campagne della città di Barletta, in Puglia. Oggi l'organizzazione si estende a 19 soci sparsi in quattro regioni (Basilicata, Campania, Puglia e Sicilia), raggiungendo i 2.000 ettari di terreni, di cui 400 destinati all'uva da tavola, con un fatturato totale di 11 milioni di euro.
Agritalia ha il suo punto di forza nella ricerca e nell'innovazione tecnologica: con l'Università di Palermo sta portando avanti una sperimentazione per la coltivazione di uva da tavola in fuori suolo; con l'Università di Bari sta sviluppando un protocollo per l'utilizzo di sacchetti che preservino l'uva dal contatto con i fitofarmaci; infine, è in fase di sperimentazione un microchip ideato in collaborazione con il Politecnico di Bari per parametrare la qualità dei prodotti durante il trasporto dai campi al mercato.
La sua produzione spazia dalle ciliegie alle albicocche, fono all'uva da tavola. Quest'ultima procura all'OP più della metà del suo fatturato. Tutta la produzione di Agritalia è certificata GLOBAL GAP e l'uva da tavola, in particolare, è nell'elenco delle produzioni IGP Puglia.
Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia, Victoria, Pizzutello, Regina
  • Uva nera con semi: Michele Palieri, Black Pearl
  • Uva rossa con semi: Red Globe
  • Uva bianca senza semi: Superior, Regal, Luisa
  • Uva rossa senza semi: Fiammetta,Crimson, Apulia Rosè

Agritalia è presente con la sua uva sul mercato mondiale (45% del totale) benché il suo mercato di riferimento sia senza dubbio quello europeo, dove distribuisce il 40% della sua produzione. Il restante 55% viene venduto in Italia, dove è distribuito tramite la rete della GDO.

Indirizzo: Vicinale Maranco, 51/55 - 76121 BARLETTA (BT)
Contatti: - info@opagritalia.it - commerciale@opagritalia.it (sezione commerciale) - www.opagritalia.it

APOC Salerno è stata fondata nel 1978 nella città campana di cui porta il nome. Da più di 35 anni lavora per potenziare e valorizzare la produzione ortofrutticola nel quadro degli orientamenti economici stabiliti a livello nazionale e comunitario. Oggi raggruppa circa 600 produttori ortofrutticoli sparsi in varie ragioni d’Italia: Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, Abruzzo, Molise e Toscana. A un così elevato numero di associati corrisponde una notevole estensione di terra coltivata: 3.200 ettari tra coltivazioni in serra e a pieno campo.
Il volume d’affari totale per l’anno 2013 è stato di circa 49 milioni di euro, di cui ben 17 provenienti dalla produzione di uva da tavola, con un incremento del 25% registrato negli ultimi anni. Si tratta di una coltivazione strategica per l’OP che dedica più di mille ettari solo a questo prodotto.

Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia, Victoria e altre (tra cui Regina e Pizzutello)
  • Uva nera con semi: Michele Palieri, Black Pearl
  • Uva rossa con semi: Rosata, Red Globe e altre (tra cui Cardinal e Fragolino)
  • Uva bianca senza semi: White seedless, Sugraone, Regal, Princess Seedless, Tonda
  • Uva nera senza semi: Super Nova, Black seedless,Midnight Beauty e altre
  • Uva rossa senza semi:Crimson, Apulia seedless

L’APOC Salerno ha approntato un Disciplinare di Alta Qualità Certificato denominato UVITALY per le sue produzioni di eccellenza. Inoltre tutte le aziende sono certificate “100% prodotto italiano” e rispondono a un disciplinare di rintracciabilità di filiera.
Nel 2013 il 60% delle uve prodotte è stato venduto in Italia, mentre il restante 40% è stato dedicato all’esportazione.

Indirizzo: Via Wagner, K1- 48131 SALERNO
Contatti: info@apocsaleno.it - ferrara@apocsalerno.it (sezione commerciale)- www.apocsalerno.it

Assofruit Italia nasce nel 2012 a Scanzano Jonico in provincia di Matera (nel 2019 Capitale Europea della Cultura) dall'associazione di 4 Organizzazioni di Produttori Ortofrutticoli. Dal 1984, data dell'aggregazione dei primi soci nell'Associazione di produttori ortofrutticoli ed agrumari Assobasilicata, il numero di imprese aggregate è velocemente cresciuto fino a raggiungere gli attuali 102 associati in Basilicata e nelle regioni limitrofe. 
Su un'estensione di campi coltivati di più di 3.000 ettari, circa la metà (1.428,41) è destinata alla coltivazione di uva da tavola. Stessa proporzione vale per il volume d'affari: 31.533.118 euro derivano dalla produzione e commercializzazione di uva da tavola su più di 68 milioni totali.
La produzione di Assofruit Italia è certificata GLOBAL GAP, IFS, BRC.
Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia, Victoria
  • Uva nera con semi: Michele Palieri
  • Uva rossa con semi: Red Globe
  • Uva bianca senza semi: Sugraone
  • Uva rossa senza semi: Crimson
  • Varietà minori tra cui Midnight Beauty

Dal 2010 Assofruit Italia si avvale dei servizi di Frutthera S.r.l., filiale commerciale impegnata nella commercializzazione dei prodotti dei propri associati. Grazie anche al reperimento di prodotti ortofrutticoli di aziende non socie, viene garantita una presenza continua sui mercati italiani ed esteri. In Europa, importanti paesi consumatori sono la Germania, il Regno Unito, la penisola scandinava e l'Est Europa non comunitario. L'uva di Assofruit, grazie all'impegno di Frutthera, va oltre i confini continentali arrivando in Medio Oriente, nel Nord Africa, negli Stati Uniti e in Sud America. Interessante è il dato relativo al trend delle uve apirene, particolarmente apprezzate nei paesi del Nord Europa.
Buona parte dell'uva prodotta dall'OP è distribuita dai grossisti nei mercati generali (40-50%). La restante fetta di prodotto viene venduta nella rete della GDO.

Indirizzo: Via Tagliamento 31, SCANZANO JONICO (MT)
Contatti: assofruititalia@assofruit.com - www.assofruit.com/it

Il Gruppo Di Donna nasce a Rutigliano, in provincia di Bari, nel 1965 con l'intento di sviluppare la coltivazione e la commercializzazione in una realtà familiare iniziata da Pietro Di Donna nel 1930 e che affonda le sue radici in un territorio dalla fortissima vocazionalità.  Nel 1999 viene fondata l'Organizzazione dei Produttori Eredi Pietro Di Donna, una società cooperativa che raggruppa sotto un solo nome quattro soci e sei società con terreni sparsi nel territorio di Rutigliano (BA), Brindisi e Metaponto (MT).  La produzione delle aziende è commercializzata da Di Donna Trade, il suo ramo commerciale.
La produzione di uva da tavola, settore di specializzazione dell'OP, si estende su 350 ettari di terreni e muove un volume d'affari di circa 15 milioni di euro. I prodotti di Donna sono certificati BRC, IFS, GLOBAL GAP, GRAST, TESCO NURTURE, LEAF MARQUE.
 Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia, Pizzutella, Victoria, Regina
  • Uva nera con semi: Michele Palieri
  • Uva rossa con semi: Red Globe
  • Uva bianca senza semi: Sophia, Superior, Thompson, Timpson, Luisco, Mistery, Early Sweet
  • Uva nera senza semi: Midnight, Sable, Melody
  • Uva rossa senza semi: Crimson, Flame, Scarlotta, Magenta, Allison

La produzione dell’OP è per l’80% indirizzata verso l’export. Eredi Di Donna esporta principalmente in Inghilterra, Belgio, Olanda, Germania, Svizzera, Spagna e Austria. I suoi clienti sono principalmente le grandi catene di distribuzione organizzata europea ed in misura minore operatori dei mercati all’ingrosso.

Indirizzo: Via Pietro De Bellis 6, RUTIGLIANO (BA)
Contatti: raffaella@didonna.it - www.didonna.it

L'Organizzazione di Produttori Frutta Più nasce nel 2009 a Ravanusa in provincia di Agrigento. Raccoglie al suo interno 38 aziende inserite in un territorio dall'altissima vocazionalità (metà dell'uva da tavola siciliana viene prodotta nell'agrigentino).  A oggi l'OP coltiva più di 500 ettari di terreno producendo un volume d'affari che supera i 3 milioni di euro. All'interno di questo fatturato, l'uva da tavola ha una posizione predominante: dei 546 ettari coltivati, circa 400 sono dedicati all'uva, che da sola movimenta un volume d'affari pari a 2,5 milioni di euro.

Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia
  • Uva rossa con semi: Red Globe

Frutta Più è un esempio di come l'uva italiana abbia successo all'estero: l'85% della sua produzione viene esportata, mentre il restante 15% viene venduto in Italia. Il canale di distribuzione privilegiato da quest'OP è principalmente costituito dai dettaglianti e dai mercati.


Indirizzo: Corso della Repubblica, 347 - 92029 RAVANUSA (AG)
Contatti: opfruttapiu@tiscali.it - www.opfruttapiu.it

L'O.P. Pugliaviva nasce nell'estate del 2011 dall'idea di alcuni produttori del sud est barese di fornire uno strumento operativo volto alla produzione e commercializzazione dell'uva da tavola.
Pugliaviva, che raccoglie 41 aziende di un territorio storicamente dedito alla coltivazione di questo prodotto, si estende su quasi 400 ettari muovendo un volume d'affari di oltre 9,2 milioni. L'uva ha un peso predominante nella vita dell'OP dato che più di 300 ettari sono dedicati alla sua produzione. Solo da questo prodotto Pugliaviva ricava il 95% del volume d'affari totale (8,8 milioni).

Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia, Victoria, Pizzutello, Regina
  • Uva nera con semi: Michele Palieri, Black Magic, Black Pearl
  • Uva rossa con semi: Red Globe
  • Uva bianca senza semi: Sugraone
  • Uva nera senza semi: Big Perlon
  • Uva rossa senza semi: Crimson seedless, Apulia Rose

La produzione dell'O.P. Pugliaviva è certificata GLOBAL GAP e IFS. La maggior parte dell'uva da tavola prodotta dagli associati viene esportata nei mercati del nord ed est Europa, in particolare in Belgio, Germania e Polonia, e oltreoceano negli Stati Uniti. Il canale di distribuzione di riferimento è la GDO.

Indirizzo: Via Carlo Rosselli, 48 – 70014 CONVERSANO(BA)
Contatti: amministrazione@oppugliaviva.com - v.romagno@oppugliaviva.com (sezione commerciale)

Nata nel 1994 dall'unione di 39 produttori di frutta (di cui 11 specializzati in uva da tavola), Eco Farm è situata tra i comuni di Butera e Canicattì, nella provincia di Caltanissetta, una zona in cui la viticoltura gode di un clima favorevole e di condizioni ambientali ottimali.
La coltivazione di frutta di Eco Farm si estende su un territorio totale di 500 ettari, di cui 100 dedicati all'uva da tavola, che da sola porta all'OP 2 milioni di fatturato.





Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia
  • Uva rossa con semi: Red Globe

La produzione di Eco Farm è controllata dalla fase di coltivazione a quella di commercializzazione. Tutti i prodotti dell'OP sono certificati GLOBAL GAP, IFS e BRC e sono principalmente distribuiti tramite la GDO.

Indirizzo: Viale della Regione 232 – 93100 Caltanissetta (CL)
Contatti: info@ecofarmitalia.com

L'Organizzazione di Produttori Consorzio Fonteverde fondata da Giuseppe Calabrese, imprenditore con la passione per la terra e l'agricoltura, raccoglie 8 aziende agricole nel territorio delle province di Ragusa e Siracusa. L'OP è nata con l'intento di valorizzare la produzione agricola del territorio e garantire ai suoi associati la massima redditività, mantenendo saldo il controllo sulla qualità.
Con un territorio coltivato totale di circa 1000 ettari, Fonteverde dedica all'uva da tavola 15 ettari.




Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Vittoria

Fonteverde applica un rigido disciplinare in tutte le fasi di produzione, garantendo al consumatore frutta e ortaggi coltivati con metodi a lotta integrata che non subiscono trattamenti dopo la raccolta.

Indirizzo: C.da Fontanazza CP. 69 - 97014 ISPICA (RG)
Contatti: ortofrutta@fonteverde.com

Situata nelle province della Sicilia orientale, in uno dei territori più vocati alla coltura delle uve da tavola, l'Organizzazione di Produttori raduna 31 produttori ortofrutticoli, di cui 28 specializzati in uva da tavola. Su un territorio complessivo di 400 ettari suddivisi equamente tra agrumicoltura e viticoltura, OPI Sicula raccoglie e commercializza 12 mila tonnellate di frutta.
La coltivazione delle sole uve da tavola muove un volume d'affari di 6,4 milioni di euro.





Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia, Vittoria
  • Uva nera con semi: Black Magic
  • Uva rossa con semi: Red Globe

L'OP distribuisce le proprie uve, tutte certificate GLOBAL GAP, tramite i canali tradizionali sia in Italia che nel resto d'Europa.

Indirizzo: C.da Pezzagrande sn – Fraz. Pedagaggi - 96013 Carlentini (SR)
Contatti: opisicula@gmail.com

L'Organizzazione di Produttori nasce nel 2007 dalla fusione di 7 aziende della zona di Noicattaro, Sannicandro e Mola, in provincia di Bari. Già nel 1993 il Dott. Tarulli, fondatore dell'OP omonima, converte la propria azienda all'agricoltura biologica, escludendo l'utilizzo di fitofarmaci su tutti i prodotti che portano il suo nome. Specializzato esclusivamente in uva da tavola, il Gruppo Tarulli estende i sui terreni su circa 160 ettari, per un volume d'affari che raggiunge i 6 milioni di euro.





Le varietà di uva coltivate sono così suddivise:

  • Uva bianca con semi: Italia, Vittoria
  • Uva nera con semi: Michele Palierei

L'OP Gruppo Tarulli si fregia di numerose certificazioni che attestano la qualità della sua uva (BRC e IFS) e la rispondenza della produzione alle norme dell'agricoltura biologica (GLOBAL GAP e altre).

Indirizzo: Viale Giacomo Saponaro 23 - 70016 NOICATTARO (BA)
Contatti: info@gruppotarulliop.it